50 anni morte, Messina ricorda Quasimodo

Convegni, mostre seminari e documentari. Fervono i preparativi a Messina e provincia per commemorare il cinquantenario della morte di Salvatore Quasimodo, avvenuta il 14 giugno 1968. Il poeta nacque a Modica (Rg) il 20 agosto del 1901 e trascorse gli anni dell'infanzia in piccoli paesi della Sicilia orientale (Gela, Cumitini, Licata), seguendo il padre che era capostazione delle Ferrovie dello Stato. Subito dopo il catastrofico terremoto del 1908 andò a vivere nella città dello Stretto, dove Gaetano Quasimodo era stato chiamato per riorganizzare la stazione. Prima dimora della famiglia, come per tanti altri superstiti, furono i vagoni ferroviari. Scrisse nella lirica al padre "Dove sull'acque viola era Messina, tra fili spezzati e macerie tu vai lungo binari e scambi col tuo berretto di gallo isolano...". Il 10 dicembre 1959 a Stoccolma, ricevette il premio Nobel. Per programmare le iniziative in sua memoria si è svolta la prima riunione del comitato scientifico.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. StrettoWeb
  2. StrettoWeb
  3. StrettoWeb
  4. StrettoWeb
  5. CN24

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Novara di Sicilia

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...